Mercatini dell’usato a Firenze

Negli ultimi tempi si è sentito spesso parlare di mercatini dell’usato; il segreto del loro grande successo è sicuramente il fatto che i clienti hanno la possibilità di risparmiare su tantissimi prodotti che vanno dal vestiario agli accessori di vario genere, ai mobili e così via.

Mercatini dell’usato per fronteggiare la crisi e non solo

I mercatini dell’usato non sono solo un posto in cui si risparmia, ma anche un buon metodo per sbarazzarsi di oggetti che non si usano più e allo stesso tempo salvaguardare l’ambiente. Tantissime persone negli ultimi anni scelgono uno stile di vita più sobrio e che rispetti l’ambiente che ci circonda, e il riciclo o riutilizzo realizza in pieno questi nuovi modi di vivere.

Come funzionano i mercatini dell’usato?

In quasi tutte le città vi sono mercatini dell’usato (di solito in franchising), che sono veri e propri negozi aperti al pubblico e dove sarà possibile portare i propri oggetti in conto vendita. Uno dei vantaggi per chi desidera vendere è il fatto che nel negozio vi sono addetti al reparto vendita, i quali valuteranno l’oggetto in base a diversi criteri: interesse della clientela, stato di conservazione dell’oggetto. Gli oggetti in vendita dopo un periodo di tempo potranno essere proposti dal personale addetto scontati.

Quali sono gli oggetti più richiesti

I mobili sono sicuramente gli articoli più richiesti, se ovviamente si trovino in buone condizioni. Prima di recarsi presso i negozi è possibile consultare prima il sito, come ad esempio https://mercatinousatofirenze.it/, un portale che offre tantissime informazioni su come muoversi nel mondo dell’usato.

I vantaggi e gli svantaggi dei mercatini dell’usato

Di svantaggi ne esistono davvero pochi; la maggioranza delle persone decide di cedere o acquistare al mercatino dell’usato, oltre che per la convenienza soprattutto per il rispetto verso l’ambiente. Quando si decide di sbarazzarsi di un mobile o di un’intero arredamento bisognerà fare i conti anche della loro ubicazione, bisognerà contattare apposite ditte addette al ritito dei mobili oppure il comune di residenza per provvedere a depositare il materiale nelle apposite isole ecologiche.

Recenti ricerche hanno dimostrato come i mercatini dell’usato siano presi d’assalto da chi vuole arredare la propria casa e si sta rivelando un’attività fra le più redditizie sia per i clienti sia per i venditori. Vi sono, inoltre alcuni articoli come camere per bambini, passeggini, culle, box che acquistati al mercatino dell’usato garantiscono un risparmio enorme per le famiglie con un reddito medio. Basti pensare che la spesa per un bimbo incide sul budget familiare di circa il 70%, considerando gli elevati costi di questi articoli, che per loro natura saranno utilizzati solo per brevi periodi di tempo